YACHT A VELA EVOLUTION 42 M L’ IBRIDO DI PERINI NAVI

 

Se un armatore vuole realizzare lo yacht   dei propri sogni dove sono soddisfatte e superate le proprie esigenze   la prima cosa da fare e  individuare il giusto team di progettazione. Un altro aspetto da tenere in considerazione nella costruzione di un’imbarcazione di livello è il contributo sinergico del lavoro di squadra combinato con una manodopera qualificata ed esperta ecco perché è fondamentale  anche la scelta del cantiere.

Anzi alcuni armatori selezionano solo il cantiere navale. Il cantiere   poi   in base alle esigenze espresse dal proprietario sceglie i progettisti che possono essere all’interno o all’esterno dell’Azienda. E’ il caso dello yacht a vela in costruzione Evolution lungo 42 metri che nasce proprio dall’intercettazione di tutta una serie di esigenze raccolte tra gli armatori di nuova generazione dalla Perini Navi un’Azienda tra i leader mondiali nella costruzione di superyacht a vela.

Questi armatori chiedono imbarcazioni di grandi dimensioni con stile esterno sportivo con prestazioni, comfort e navigazione facile senza stress per grandi percorrenze in totale autonomia. Per soddisfare queste esigenze la Perini Navi, ha chiesto la collaborazione allo studio innovativo americano Reichel / Pugh, famoso per le sue barche performanti e perché riesce a tradurre i sogni dei clienti in realtà attraverso progettazioni che utilizzano sempre le tecnologie più avanzate.

Nell’ultimo decennio, poche aziende di design nel mondo hanno raggiunto il livello di successo di Reichel / Pugh Yacht Design questo studio ha progettato le linee degli scafi delle barche da regata e da crociera a vela tra le più eccezionali che adesso navigano nei nostri mari. 

A lavori   ultimati ’Evolution   sarà anche la prima barca del cantiere Italiano   costruita interamente in alluminio.

A riguardo Fabrizio Sgariglia   direttore vendita di Perini Navi ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Abbiamo identificato un importante segmento di mercato, motivando la scelta del nuovo 42 metri E-volution in quella tipologia di armatori che si rivolgono a imbarcazioni oltre i 30 metri per soddisfare il desiderio di grandi percorrenze in totale autonomia. Il progetto Evolution soddisfa le loro esigenze combinando grandi prestazioni, autonomia e un elevatissimo comfort interno”.

Per questa imbarcazione Perini Navi rinuncia al suo classico stile con l’inconfondibile  design della tuga, le finestre curve e l’ampio fly bridge.

Il progetto prevede  un certo cambio di di forma  con uno scafo  con linee   molto   slanciate con chiglia di sollevamento con la coperta completamente sgombra con tutti gli organi di manovra nascosti e semplificati nonostante la presenza di un potente piano velico con un albero in fibra di carbonio.  Una peculiarità  di questo yacht è la presenza di un grande pozzetto ricoperto da una tuga   costituita da   un lucernaio e superfici laterali trasparenti. Sotto questa tuga si sviluppa una zona living e salotto   un   ambiente   davvero esclusivo elegante e confortevole  immerso di giorno da luce naturale con una   brezza marina che entra direttamente dall’esterno dai finestroni laterali della tuga.

A poppa della tuga   oltre alla coppia   di timoni    sono presenti ampi spazi per il rilassamento così anche a prua.  La zona poppiera a comando si apre e compaiono   due scale laterali con una prima piattaforma, utilizzabile anche come prendisole, ed una seconda guidata da due scalini della stessa lunghezza che  consentono un facile accesso in acqua. Gli interni sono predisposti   per alloggiare al massimo   dieci   persone.   Sotto la poppa   si sviluppa la suite principale e due cabine per   gli ospiti, una quarta cabina è prevista   davanti alla sala macchine   Esiste lo spazio anche per una quinta cabina che può essere utilizzata anche come sala per le proiezioni di film.  

Ma la vera caratteristica di questa imbarcazione si rileva nel suo sistema propulsivo ibrido flessibile   una grande innovazione sviluppata da Perini Navi per E-volution “E” sta proprio   per elettrico che combina un motore diesel principale con un motore elettrico.

Al riguardo l’architetto navale Jim Pugh    ha   così precisato:” La trasmissione diesel-elettrica PROJECT E-VOLUTION consentirà una navigazione silenziosa e una portata di 3.200 miglia nautiche a dieci nodi, grazie a una capacità totale di carburante di 20.000 litri”. “Lo yacht offrirà un eccezionale equilibrio e tenuta di mare, combinato con un piano velico ben calibrato e ben proporzionato.”

Negli ultimi anni   la Perini Navi ha   ulteriormente   ampliato la sua gamma dedicandosi anche alle barche a motore e questo sofisticato sistema di propulsione ibrida flessibile sarà   montato anche su una barca di appoggio   a motore di 25 metri chiamata Eco Tender.

 

 

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web

1 + 9 =


WordPress spam blocked by CleanTalk.