Swan 48 il terzo 48 piedi targato Nautor

Forse non tutti gli appassionati di vela sanno che Il primo Swan 48 è stato progettato da uno dei più famosi studi di architettura navale e yacht di tutti i tempi lo studio americano Sparkman & Stephens  di New York dove i tecnici e i progettisti erano i fratelli Olin e Rod Stephens mentre Sparkman era un bravo velista, un mediatore di spicco e un uomo di assicurazioni marittime.

Per essere precisi lo studio fu fondato nel 1929 da Olin e Drake Sparkman poi in seguito si aggiunse Rod fratello più piccolo di Olin che allora era già una firma affermata nella progettazione di yacht. 

La progettazione di Swan 48 da parte di questo celebre studio fu possibile grazie all’ imprenditore finlandese Pekka Koskenkylä  che convinse  Rod Stephens, di  passaggio per la Finlandia a collaborare con lui nella realizzazione di innovative barche a vele  così nacque   la  storica collaborazione tra il cantiere  Nautor  fondato   1966 dall’ imprenditore finlandese  e lo studio americano Sparkman & Stephens .

 

Quasi subito fu   realizzato   il primo Swan un 36 piedi che impressionò subito per le sue doti in mare e per il materiale innovativo di allora con cui fu costruito la vetroresina. Poi la produzione si allargò   e nel 1971 fu varato il primo Swan 48 progettato   appunto dallo studio newyorchese. Già dalle prime prove in mare subito si comprese che era una barca veloce bella e confortevole.  Uno sloop in vetroresina   a ghiglia fine ma con una struttura molto robusta   e raffinatissima, per questi   particolari   progettuali   adatta sia per confortevoli crociere a lunga distanza sia per  partecipare con efficacia a regate trans oceaniche. Infatti   Swan 48 è famoso per aver vinto delle prestigiose regate come la  Bermuda Race lunga 635 miglia nautiche   e la Transatlantic Race di ben 2.960 miglia nautiche anche se lo scopo principale della barca   era quella   di navigare in crociera con la famiglia   in totale sicurezza e comfort in tutto il mondo.

La   produzione   di questo primo Swan 48 iniziò nel 1971 e si concluse nel 1975 con un totale 46 scafi costruiti. Nel 1979 a  sostenere il cantiere finlandese arriva un altro progettista di fama mondiale l’architetto e velista argentino German Frers ma lo stile di Swan non varia. Da sempre Swan significa possedere una barca che ha semplicemente qualcosa di più dove eleganza si integra perfettamente con velocità e il marchio riunisce tutti gli appassionati che   condividono questi principi in una barca a vela.

Nel 1995, poi, fu proprio l’architetto argentino a progettare la seconda generazione di Swan 48,conservando la stessa classe e prestazioni di quello originale.

Il cantiere finlandese Nautor con questo nuovo modello   ha prodotto negli anni successivi   ben 57 yacht.

E’ andata bene con il primo Swan 48, benissimo con il secondo come dice un proverbio della cultura popolare italiana uno di quelli più diffusi e conosciuti “Non c’è due senza tre” per cui oggi è arrivato il momento per il cantiere di lanciare sul mercato il suo nuovo terzo Swan 48 progettato sempre dallo Studio di German Frers per quanto riguarda l’architettura esterna e navale mentre gli interni sono firmati dall’architetto Misa Poggi di Genova. Il tutto è stato progettato   secondo i criteri che contraddistinguono il brand ma ingegnerizzato   con le tecnologie costruttive e materiali avanzati del momento.

Infatti lo scafo è stato realizzato con sandwich con anima in vetro e schiuma, resina vinilestere, infusione   sotto vuoto, post-polimerizzato, finitura in gelcoat con un dislocamento totale di appena 15 tonnellate. E’ lungo 14,75 m, largo 4,59 m con un pescaggio di 2,40 m.

Lo scafo il design generale è stupendo una vera bellezza senza tempo con stile moderno costruito con ampi spazi per vivere una comoda vita a bordo anche per lunghi periodi con tutti i comfort.  Studiata per un uso armatoriale, con conduzione facile anche con equipaggio famigliare.  I pesi saranno concentrati al centro e nella parte bassa della barca per garantire il massimo equilibrio e comodità di navigazione. L’armatore potrà scegliere tra tre diverse chiglie a seconda dell’uso che intende fare dell’imbarcazione. Le pale del timone saranno due e così le ruote di comando.  La coperta è caratterizzata da forme levigate e smussate con una zona prendisole attrezzata e un ampio pozzetto con tavolo per 6/8 persone rimovibile. L’area relax è separata da quella di manovra per la gestione della vela.  
Sottocoperta a  poppa c’è un grande spazio  utilizzabile a uso garage dove si potrà parcheggiare  un tender di 2,80 m di lunghezza . L’armo prevede un piano velico ben bilanciato di ultima generazione con un bompresso   per poter utilizzare quattro diverse vele di prua. Tutto l’hardware della vela si gestisce da comandi pulsanti dei volanti con quattro argani a portata di mano .

Gli interni   saranno allestiti utilizzando materiali scelti con perfezionismo e scrupolosità ai massimi livelli con un   senso estetico impeccabile   per soddisfare la clientela più esigente quella che apprezza la qualità dei dettagli e le finiture ma anche la funzionalità di ogni singolo elemento.  Si svilupperanno con una cabina armatoriale a prua una dinette centrale e una cucina sempre utilizzabile anche in navigazione, due bagni e due cabine ospiti.

Come i suoi predecessori sarà uno vero Swan elegante, veloce, robusto e raffinato in grado di navigare a qualsiasi latitudine. Uno dei pochi yacht attuali che può essere acquistato per meno di un milione di euro con diversi yacht prenotati già prima di vedere la barca in acqua.

 I progettisti di questo nuovo Swan 48 uno dei modelli più apprezzati della storia del cantiere finlandese hanno rilasciato i seguenti commenti:

German Frers

Come ogni disegno che esce dal nostro tavolo da disegno, il nuovo Swan 48 è stato progettato con cuore e passione, ma piuttosto che agire solo sul lampo di un momento di ispirazione, questo nuovo modello Nautor è il risultato di un brief razionale, basato su un analisi di mercato ed esperienza del costruttore, agenti e progettisti, coordinati dal leader della linea di progetto Nautor. 
Si può tranquillamente affermare che Swan 48 è un nuovo modello creato dal lavoro di un team di esperti e offre le migliori attrezzature e specifiche e soluzioni disponibili sul mercato. 
L’attrezzatura e i serbatoi sono bassi nella parte inferiore dello scafo e vicino al centro longitudinale di galleggiamento. L’angolo di stabilità positiva è dell’ordine di 120 gradi.

Lo spostamento riflette la qualità della costruzione e dell’attrezzatura dedicata per offrire il massimo comfort a bordo. 
Uno yacht che sarà sicuro, un piacere navigare, avrà un movimento semplice in mare grazie alla stabilità della forma e alla zavorra moderata delle tre opzioni di chiglia disponibili, standard, bassa e da regata. Seguendo gli ultimi modelli più grandi, il nuovo design non mostra alcuna distorsione nelle sezioni di poppa, la trave del ponte è stata riportata fino allo specchio di poppa in combinazione con una disposizione a doppio timone. Il controllo positivo del pescaggio superficiale del timone e l’ulteriore lunghezza della vela sono alcuni dei vantaggi di questo design. 
Un volume interno ben illuminato, massiccio, in cui ognuna delle tre cabine e due bagni, che includono docce separate, è stata accuratamente sviluppata nei dettagli dal designer d’interni.
Sul ponte ci sono aree separate per il relax e la gestione della vela. Tutte le drizze e le vele sono controllate dalla cabina di pilotaggio e le code riposte in cassonetti dedicati. La protezione dagli elementi è data dalla cappa spray montata in combinazione con il bimini. 
La lazzaretto è abbastanza grande da contenere e riporre un tender da 2,80 metri completamente gonfiato. 
Per i velisti interessati a regatare a livello corinzio c’è un’offerta di pacchetti di prestazioni disponibili da Nautor, tra cui una chiglia da regata, una randa a cima quadrata, albero e sartiame in fibra di carbonio, lungo bompresso, equipaggiamento di coperta aggiornato insieme a raccomandazioni per rimuovere alcune delle crociere apparecchiature orientate come il gruppo elettrogeno.

Misa Poggi

“Lavorare all’interno di uno yacht Swan significa creare un’atmosfera speciale per il comfort e la contentezza a bordo e un arricchimento reciproco al di là delle praticità di luogo, funzione e spazio, coinvolgendo sempre la passione finlandese per l’eccellenza.

Il processo per produrre un senso di intimità combinato con le necessarie caratteristiche da marinaio è un processo poliedrico che si arricchisce grazie alla collaborazione della grande esperienza del team Nautor’s Swan, dei nostri tecnici e, naturalmente, della valutazione dei sogni degli appassionati di Swan.

L’atmosfera a bordo e la sua energia sono determinate dalla relazione tra elementi spaziali e materiali.

I materiali Nautor’s Swan sono scelti con cura e testati da tutto il team per garantire le migliori prestazioni in tutte le aree difficili del contesto velico. “

Principali caratteristiche tecniche

Lungh. 14.78 m
Lunghezza al gall. 13.88 m
Baglio massimo 4.59 m
Pescaggio 2.40 m
Dislocamento 15.000 kg
Zavorra versione standard keel 5.200 kg
Motore Volvo D2-75 Saildrive 75 Hp
Carburante 360 litri
Acqua 500 litri
Randa 77.1 m²
Jib 62.5 m²
Gennaker 216.7 m²

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web

4 + 3 =