Hinckley 35  un nuovo  Hinckley con  propulsione fuoribordo.

Hinckley Yachts è un antico cantiere americano con sede nel Maine uno stato federato degli Stati Uniti d’America  fondato nel 1928 da Benjamin B.Hinckley.

Nasce   inizialmente  per   la riparazione e manutenzione  di barche per i pescatori di aragoste locali a Southwest Harbor, nel Maine.

Nel 1932 il figlio di Benjamin, Henry R. Hinckley, laureato in ingegneria, prese il controllo del cantiere e sotto la sua guida  ha iniziato  un nuovo percorso di sviluppo con la costruzione della  prima barca a motore , mentre nel 1938 il cantiere  realizzò la  prima barca a vela di lusso uno sloop di 28 piedi progettata allora  da uno dei più famosi studi di architettura navale e yacht di tutti i tempi lo studio americano Sparkman & Stephens di New York.

Così iniziarono  i primi successi del cantiere  costruendo  20 di questi sloop e in seguito è stato   impegnato  principalmente nella produzione di innovative barche a vela di lusso.    

Nel 1979 Henry Hinckley vendette l’Azienda   e nel tempo   è stata interessata da diversi passaggi di proprietà.

Ciò nonostante  è stata  sempre  riconosciuta  in tutto il mondo come costruttrice di  barche a vele e motori di qualità , dalle prestazioni esaltanti e dalla bellezza altamente raffinata, grazie ad  una tecnologia e artigianato di livello da sempre presente all’interno dell’Azienda.

Durante gli anni ’50, Hinckley iniziò a sperimentare l’uso della fibra di vetro per costruire gli scafi dei suoi yacht. 

Il Bermuda 40 , progettato da William H. Tripp, Jr., fu presentato nel 1959 come la prima barca a vela  in  fibra di vetro di Hinckley un  modello di punta che negli anni è stato sempre ammodernato, l’ultimo è stato  costruito nel 1991,mentre l’ultima barca in legno costruita da Hinckley fu la “Osprey” del 1960.

A causa della recessione dei primi anni ’80, il mercato delle barche a vela di lusso è caduto in disgrazia e Hinckley si lanciò nella produzione  di moderni  motoscafi in fibra di vetro.

Comunque la vera svolta  c’è stata nel 1994 quando  il cantiere ha iniziato a costruire  un suo stile di barca a motore   la  Picnic Boat che nasce dall’esperienza maturata  nel tempo dal cantiere sulle barche   a motori per uso ricreativo e per la pesca in particolare quella delle aragoste.

 

Le lobster boat  sono imbarcazioni originarie proprie del Maine,  un’ area da sempre interessata alla pesca di aragoste.

Sono barche  costruite per  essere sicure ed affidabili perché per lavoro devono navigare  in alcuni dei mari tra i più pericolosi  e nelle peggiori condizioni meteorologiche.

La forma sinuosa dalle  proporzioni  piacevoli  del Picnic Boat riesce perfettamente ad esprimere i due mondi da cui è scaturita questa barca ,  yacht e lobster boat.

Il primo modello  fu  un  36 piedi, inizialmente alimentato a idrogetto da subito molto apprezzato  per innovazione, prestazioni, funzionalità e esclusivo design .

 Lo stile Picnic Boat è stato creato da Hinckley ed è un marchio registrato dell’azienda, è uno yacht completamente nuovo che appartiene ad  una classe a sé stante.

Dopo il grande successo riscontrato con il  36 piedi   in seguito sono stati  costruiti nuovi modelli tra 29 e 55 piedi che hanno arricchito  la gamma dei Picnic Boat  targati Hinckley.

Sono barche che oltre a presentarsi  esteticamente belle sono  affidabili, confortevoli,  pulite, fresche, veloci e  facile da guidare progettate per il relax e il divertimento per l’ intera  famiglia  o per gli amici.  

Sono barche  caratterizzate da un lungo  ponte in coperta   con grandi spazi  all’aperto e rappresenta la soluzione ideale per raggiungere mete turistiche   con rapidità e sicurezza e massima maneggevolezza   godendosi   la navigazione  proprio sugli spazi aperti.

Prima del  1994  il business generato dalle  barche a vela o della vendita di sistemi di navigazione insieme  a rande avvolgibili con pilota automatico  era quello fondamentale per l’Azienda, adesso sono le barche a motori quelle più vendute e il numero continua a crescere.

Incoraggiato da questo trionfo e da un  mercato che attualmente predilige barche alimentate da motori fuoribordo il cantiere ha deciso di costruire un nuovo Picnic Boat  dal nome Hinckley 35  spinto  da motori fuoribordo che resta  una della opzioni in più offerte e che non va a sostituire i modelli con motorizzazione entrobordo.

Con l’Hinckley 35, si è voluto perfettamente integrare le peculiarità  di una barca  Hinckley a partire dal  design con i vantaggi e le prestazioni della propulsione fuoribordo.

Hinckley 35  nasce dalla stretta collaborazione tra il cantiere Hinckley Yachts  e lo studio di Michael Peters Yacht Design   di Sarasota, Florida  del progettista   Michael Peters  che ha disegnato  la barca   che conserva le caratteristica e lo stile di un Hinckley   pur rimanendo una sua  creazione ,con lo  scafo appositamente progettato   per essere   spinto da  due motori fuoribordo.

 

Lo scafo  è  stato realizzato attraverso  una moderna tecnica  di costruzione Hinckley che   utilizza  epossidica al carbonio infusa, che  crea un forte legame chimico tra scafo e strutture di supporto da prua a poppa. E’ un  materiale composito con quasi nessuna emissione,  pertanto è un processo di costruzione  sostenibile molto  rispettoso dell’ambiente anche se  lungo e laborioso ma alla fine  offre una maggiore resistenza e uno scafo che si sente decisamente solido in tutti i tipi di condizioni.

  

 La  barca è  lunga 38  piedi e 8 pollice  (11,7 m) e larga 11 piedi  (3,35 m) ;Pescaggio 2 piedi e 10 pollici (0,64 m); Peso  13.174 libbre (5.975 kg); Capacità carburante 300 galloni (1.135 litri); Potenza standard   300×2 cv

 L’ abitacolo della postazione di comando  ha una copertura molto ampia  con i primi due sedili in avanti  regolabili con larghe imbottiture   quella del guidatore e dell’accompagnatore.

Il layout della coperta tutta rivestita in teak così elegante, ma anche così accomodante è stato sviluppato per vivere il mare in pieno relax e sicurezza sia   in navigazione che quando si sta fermi.  

In continuità con i  due divani curvi completamente protetti dal sole,posti nei due lati  uno difronte l’altro con un tavolo a scomparsa centrale, nel pozzetto gli ospiti   possono giovarsi di comode sedute all’aria aperta   disposte   vicino   alle murate  orientate in direzione opposta a quella di navigazione e altre più a poppa disposte nel senso  di navigazione tutte straordinarie, in mezzo un lungo ponte in teak libero con un sottostante   gavone nascosto , ad apertura automatica , che offre un  ampio spazio di stivaggio.

Il passaggio dal pozzetto al largo passavanti è molto agevole e senza nessun ostacolo è possibile camminare per arrivare fino a prua.

 

La vera preziosità di questa barca è la postazione di guida in teak verniciato arricchita con display a schermo piatto  protetta da un  nuovo parabrezza a vetro singolo ClearView™,una nuova innovazione di Hinckley, che offre  un’eccezionale protezione e una  migliore visibilità in tutte le direzioni, molto utile in navigazione  e  all’ormeggio. 

Inoltre la postazione  è dotata  di comandi avanzati , che  consente al pilota  di controllare e attraccare l’imbarcazione tramite l’uso del joystick.

La discesa sottocoperta avviene attraverso una scaletta che si accede da una  entrata  che si trova tra le due sedute in avanti. Sottocoperta troviamo una un’accogliente cabina a V con bagno e mini cucina,  molto luminosa con luce naturale  che arriva direttamente dal  lucernario e dalle finestre laterali e offre molta libertà di movimento e tanto confortevole spazio  per rilassarsi lontano dal sole e dalle intemperie.

La cabina è  favolosamente allestita  frutto di una straordinaria lavorazione artigianale, oltre ai  posti a sedere del salone di prua facilmente convertibili in un  letto per due per dormire, comprende anche una  mini cucina con stipetti e cassetti,   lavello , frigorifero, lavabo e wc. 

Alimentato da una coppia di motori fuoribordo gemelli   da 300 cv Mercury della gamma  Verado  o da due  fuoribordo Yamaha sempre da 300 cv, l’ Hinckley 35 può raggiungere la velocità massima di 48 mph,  (77 km/h). Non si esclude la possibilità di installare fuoribordo più potenti da 350 cv invece della coppia  gemelli standard da 300 cv. L’Azienda garantisce che Hinckley 35 ha un ’autonomia di oltre 300 miglia a circa 34 mph , (54 km/h) di velocità.

I due motori installati all’estremità dello specchio di poppa sono montati al centro  per consentire agevoli  passaggi laterali per uscire ed entrare   a bordo quando la barca è al molo e  creare delle comode piattaforme di nuoto per entrare e uscire dall’acqua. 

I 35 sono  costruiti nello stabilimento di Hinckley a Trenton, nel Maine. Al suo debutto lo scorso autunno Scott Bryant, Vice Presidente  delle vendite e del marketing di Hinckley  Yachts  afferma di averne  già venduti 12.  Un modello standard viene acquistato  per $ 825.000.

 

A riguardo  Scott Bryant, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Questo nuovo modello è un vero Hinckley sotto ogni aspetto”.

“È stata progettata dal primo giorno come un’imbarcazione con motore fuoribordo, con una forma dello scafo ottimizzata e lombate e corsi di fasciame progettati per fornire maggiore portanza e stabilità”

“Il 35 rappresenta un nuovo capitolo della straordinaria storia di Hinckley”.

Il suo design e la sua costruzione offrono nuovi standard in termini di velocità, sicurezza e resistenza. Eppure offre è ancora senza tempo come stile, comfort e competenza artigianale che un proprietario di un Hinckley merita”.

Con l’aiuto di Michael Peters, abbiamo creato una barca esclusiva e di qualità cimelio che gli appassionati dello stile di vita nautico vorranno tenere nella loro famiglia per sempre”. “Considerando che in genere costruiamo solo circa 30 barche all’anno, il privilegio di possedere un nuovo Hinckley 35 apparterrà a un gruppo esclusivo di appassionati di yachting. Come ha dimostrato la nostra prima consegna al cliente, garantiamo che varrà la pena aspettare.”