Skater 388 la barca a motori robusta, elegante e iperveloce

Sono parecchi anni che grazie alle moderne tecniche costruttive e dei nuovi materiali come la fibra di carbonio si sono sviluppate dei catamarani sempre più compatti, leggeri e resistenti. Due scafi collegati da una struttura di collegamento chiamata ponte  che appoggiati sul mare  scivolano con una  stabilità, manovrabilità e velocità sorprendente tali da essere   utilizzati  nelle  gare di velocità di motonautica come per esempio la classe 1 del Campionato mondiale offshore che si svolge in mare aperto. Una delle società leader nella costruzione di questi catamarani ad alta prestazione è certamente la Skater fondata nel 1978 da Peter Hledin, progettista d’imbarcazioni, la prima a utilizzare per la costruzione dell’intera barca tecniche d’insaccamento epossidico sottovuoto con sandwich in vetro S2, fibra di carbonio e anima di balsa.

Ora è l’Azienda più tecnologicamente evoluta nella costruzione di barche a motori ad alte prestazioni, la prima al mondo per la produzione dei  catamarani per campionati offshore vincendo numerosi titoli mondiali e nazionali e record di velocità.

A riguardo Peter Hledin ha rilasciato il seguente commento:

“Le materie prime di uno skater rappresentano una percentuale molto più elevata di costi rispetto a qualsiasi altra cosa. Mettiamo la fibra di carbonio in ogni barca, resina epossidica in ogni barca e aspiriamo ogni borsa. Abbiamo messo molto più denaro nello scafo e nel ponte rispetto ad altri produttori, mentre hanno messo molto più “bling” nella barca”.

Una nicchia, quella delle imbarcazioni iperveloci che è una tipica passione degli americani e pochi altri nel mondo, oltre ai teams che gareggiano nelle gare offshore, ciò nonostante è un settore molto competitivo con le Aziende che cercano di ingaggiare i migliori professionisti molti di questi provengono proprio dalle competizioni di formula 1 del mare.  

La Skater utilizza proprio l’esperienza maturata nelle gare per poi costruire gli stessi modelli allestiti in versione da diporto aumentando al massimo il comfort e altro ancora secondo le direttive degli acquirenti che di solito sono persone dotate di un largo portafoglio alla ricerca del grande piacere che offre la velocità sull’acqua. Sono barche curate nei minimi dettagli con zone prendisole a prua, dove non manca quasi mai una cella frigo e un potente stereo in pozzetto.

Ogni catamarano targato Skater è configurato per cogliere proprio tutti questi elementi e altro ancora per rendere la corsa sul mare la più piacevole e sicura possibile con la netta convinzione di produrre la migliore barca a motori possibile e migliorarla sempre.

“Qualunque cosa i clienti desiderino, lo faremo. Per me, ottenere una barca leggera ed equilibrata è una priorità fin dall’inizio, “afferma Hledin “Quando una persona viene a comprare questa barca, devo sapere quali saranno le sue attese. Cerchi di determinare cosa vogliono i clienti e noi cerchiamo di fare meglio di così. Diamo loro qualcosa che è al di là di ciò che è là fuori. Lo facciamo per ogni modello che costruiamo”.

Tutte le barche Skater indipendentemente dalla lunghezza che vanno da 28 a più di 54 piedi hanno una profonda chiglia a V che consente alla barca di avere un’ottima stabilità maneggevolezza e reattività anche in caso di mal tempo, questo grazie al talentuoso sforzo di Hledin e il suo team che focalizza maggiormente l’attenzione proprio sui parametri di progettazione del fondo dello scafo.

Inoltre ogni modello è realizzato con la stessa tecnica costruttiva e sono completamente personalizzabili per soddisfare le esigenze e le aspettative di ogni cliente.

Tra la gamma dei catamarani performanti che produce la Skater, si evidenzia il 388 lungo 38 piedi (11,58 m) e largo 11 (3,35 m) che pesa solamente 4.400 libbre (1.996 kg) è l’attuale modello vincente del campionato nazionale e mondiale di offshore d’altura con la velocità limite della barca che supera 190 mph pari a circa 306 km/h.

Questo 38 piedi è un’evoluzione del modello 368, un 36 piedi sempre di Skater e offre più garanzia rispetto al gatto più piccolo nella stabilità della guida quando le acque sono più mosse e dove evidentemente i 2 piedi in più si fanno sentire. 

Per alcuni esperti del settore questo modello potrebbe essere il migliore prodotto da Skater fino adesso sia per le gare sia da diporto, realizzato per essere equipaggiato con i migliori motori esistenti al mondo sia in versione entrobordo sia fuoribordo di serie o sovralimentati perché è importante prima possedere uno Skater per poi pensare come alimentarlo.

In particolare escludendo i motori che si utilizzano nelle gare, il 388 può essere equipaggiato con una coppia di fuoribordo Mercury Racing 400R, si ottengono così velocità superiori a 115 mph. Rimanendo nella versione fuoribordo la barca può essere spinta da due motori 450R che è il più potente e affidabile e tecnologicamente il più evoluto del momento della linea Verado realizzato da Mercury Rancing lanciato sul mercato nel 2019 con una potenza impressionabile senza precedenti per motori costruiti in serie di 450 cv con 8 cilindri a V da 4,6 litri con un compressore volumetrico da 2,4 .

Oppure in alternativa con una versione entrobordo con 2 motori gemelli Mercury Racing QC4v da 1.100 cv con questa cavalleria  il 388 è  in grado di superare facilmente 160 mph. Questi sono solo alcuni esempi di motorizzazione che il cliente potrà scegliere .

Questa barca per i diportisti veloci è stata costruita per il piacere di correre con tutto l’abitacolo della postazione di comando rivestito da una favolosa tappezzeria, è protetto da un avvolgente parabrezza che copre tutti gli occupanti della barca, con la possibilità di ampliare la larghezza standard di 10 pollici che consente di variare i numeri dei passeggeri a bordo da 5 fino a 7 con la configurazione ampliata. A richiesta la barca può essere allargata addirittura di 13 pollici rispetto alla misura standard così in grado di ospitare fino a otto passeggeri 4 in avanti, quelli centrali per pilota e co-pilota, e 4 sulla panca subito dietro.

 

 Con la tipologia standard si hanno 2 sedili avvolgenti e personalizzati in avanti per pilota e co-pilota e dietro su una panca ergonomica ribassata a profilo rinforzato con ampio spazio per le gambe altri 4 sedili per i passeggeri. I due sedili per il pilota e co-pilota sono divisi da un supporto centrale, dove sono installati separatamente le manette per l’accelerazione e i pomelli dell’invertitore per consentire al pilota e co-pilota di dividersi i compiti durante la navigazione.

Il rivestimento dei sedili è coordinato con il colore degli esterni della barca con i motivi di cucitura realizzati alla perfezione. Dalla vernice agli interni la barca può essere personalizzata secondo i gusti del proprietario e da un elenco di optional e dalla scelta tra numerose colorazioni molto vivaci dello scafo.

 L’interno del 388 come tuti i modelli della gamma, il comfort è semplice, funzionale e non eccessivamente complicato è curato esclusivamente per fornire una sensazione di sicurezza a bordo. La sicurezza la forza, l’affidabilità, il comfort sono le priorità, dove Skater, concentra principalmente i propri sforzi.   

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web

1 + 9 =