Cigarette Marauder 50 SS il bolide del mare

 

Chi compra imbarcazioni veloci  spendendo un mucchio di soldi magari gli stessi o di più di quelli necessari per l’acquisto di un


yacht di lusso con  cabine e prendisole, non solo sono milionari, ma amano le emozioni forti offerte dalla velocità che si percepisce guidando un bolide che sfreccia sull’acqua. Velocità che è percepita in una maniera differente da quella che si avverte a terra guidando una supercar con i capelli al vento.

Di solito per descrivere questo tipo d’imbarcazione dobbiamo partire sempre dai numeri. Nel caso poi di Cigarette  Marauder 50 SS dobbiamo necessariamente partire da questi. Diciamo subito che questo è il modello più recente di altri il cui obiettivo finale del cantiere Americano che l’ha progettato è quello di raggiungere una velocità superiore ai 100 nodi, per una barca realizzata in serie e non da competizione.

Lo scafo è lungo 15,72 metri e largo appena 2,44 metri e pesa 6.441 Kg , il serbatoio può contenere fino 1.149 litri di carburante. Inoltre lo scafo è stato costruito  con murature rafforzate e carena pronunciata specialmente nella parte che rimane in acqua e con vari step, uno a centro barca e altri due posti verso le sezioni poppiere per facilitare il controllo in fase di planata.  A poppa nella parte più bassa dello scafo  sono installati due motori Mercury da 1.350 cv sovralimentati da due turbine opportunamente sfalsati per farli entrare nella larghezza dello scafo. L’ assetto di navigazione  si avvicina  ai 7.500 Kg  si ha così un rapporto  peso/potenza 2,7 Kg per cv. Davvero numeri da formula 1 del mare.

 

Stabile preciso e confortevole si arriva subito a toccare velocità spaventose senza avvertire di andare così forte. La massima potenza si ha tra 6.000 e 6.500 giri/minuti con una velocità di punta pari a 105 nodi ovviamente per chi ha il coraggio ed esperienza di guida per arrivare a questa velocità. Anche se tutto è stato realizzato per rendere la guida ,con comandi duplicati, stabile e sicura ad alte velocità,  è meglio acquisire gradualmente la necessaria padronanza dell’imbarcazione prima di toccare velocità elevate. Il bordo  libero dell’imbarcazione è appena alto 1,27 metri e le murature laterali dello scafo sono rafforzate perché quando si plana, l’atterraggio non può essere sempre morbido e composto e anziché finire sullo scafo, è possibile che si picchi sul fianco.

Indubbiamente  chi compra una barca di questo tipo non è certamente per fare la gita la domenica con la famiglia, anche se la barca è dotata di cinque comode poltroncine che invitano gli ospiti a stare seduti durante la navigazione.  E’ una barca consigliata per chi piace andare in barca con una certa andatura, per gli appassionati già abituati alla velocità sull’acqua e che hanno soprattutto un bel conto in banca, tenendo presente che il prezzo della barca si avvicina ai 2 milioni di dollari  e che  si spendono  mediamente per il carburante  circa  1.800 dollari  per ogni ora in mare alla velocità di 60 nodi.

La barca  plana già a 24 nodi e con facilità senza quasi regolare niente con un trim leggermente positivo si arriva comodamente ai 60 nodi. Se si decide di andare più veloci verso gli 80 nodi  e più  bisogna dare gas gradualmente e aspettare che lo scafo acquista  velocità chiaramente  in questo caso l’attenzione alla rotta di navigazione deve essere massima perché possiamo raggiungere subito altre imbarcazioni che prima di affondare le manette del gas magari le avevamo valutate molto lontane e adesso con la velocità raggiunta la distanza è stata  rapidamente colmata.

Le novità di questo modello rispetto alle altre versioni sono che la cabina di guida è stata spostata indietro, allungando così il ponte di prua, le linee della carena e del ponte sono smussate per migliorare l’aerodinamica e sono state ridisegnate le prese d’aria della sala macchina per ottimizzare il flusso d’aria ai motori.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web

6 + 3 =


WordPress spam blocked by CleanTalk.