Dubai e le auto di lusso.

Dubai la città delle meraviglie dell’emozione, dei luoghi dai profumi orientali cuore pulsante degli Emirati Arabi Uniti e del mondo celebre per la sua ricchezza e palazzi di lusso ,da tempo si verifica uno strano fenomeno Ferrari, Porsche, Mercedes, Bugatti, Range Rover e altre auto prestigiose abbandonate, spesso con le chiavi inserite nel cruscotto, una sorta di “schiaffo alla miseria”.

2Supercar abbandonate nei parcheggi della città o in aeroporto, sommerse da uno strato di polvere e dimenticate dai rispettivi proprietari, quasi fossero oggetti di poco valore.

Auto-di-lusso-abbandonate-a-Dubai-6

Il motivo di tale fenomeno è dovuto al fatto che nell’emirato arabo le multe o i debiti non pagati vengono puniti con il carcere, pertanto i possessori di queste supercar caduti in rovina per debiti con le banche o assegni non coperti preferiscono lasciare i loro veicoli e fuggire via prima di incorrere in reati penali.Auto-di-lusso-abbandonate-a-Dubai-3 Questo è un motivo un’altra spiegazione è che in un paradiso come Dubai dove la ricchezza trabocca ed esiste una cultura automobilistica dove il modello più recente è considerato il più bello i proprietari lasciano le proprie  lussuosissime auto,poco utilizzate , coperte con uno spesso strato di polvere, nei parcheggi aeroportuali o per le strade della città.Auto-di-lusso-abbandonate-a-Dubai-1

Increscioso fenomeno in aumento la fuga dei pensionati

 

Il fenomeno della fuga dei pensionati dall’Italia è in rapida ascesa. Se con l’assegno mensile che si prende dall’Inps in Italia non si riesce neanche a soddisfare quelli che sono i primari bisogni essenziali, diversi sono i pensionati che lasciano il paese d’origine  per  altre località, dove vivere un’esistenza più dignitosa e godersi quel che rimane da vivere in qualche paradiso terrestre a basso costo.

tenerife

Come alle Canarie che è diventata una delle mete preferite per decine di migliaia di connazionali dove la vita è meno cara perfino nelle località turistiche più frequentate e dove ci sono soprattutto condizioni di vita migliori.

gran-canaria

Sono circa 400 mila i pensionati che negli ultimi anni, dopo una vita lavorativa, hanno deciso di lasciare l’Italia per trasferirsi in altri paesi a basso costo con condizione di vita migliore a partire dal clima godendosi magari il sole caldo e il mare cristallino. Come appunto le Canarie ma anche il Marocco e Tunisia e per chi osa di più Panama, Ecuador e Malesia.