Immacolata e Giubileo

Totalale alimentazione/Total power supply /clicca/click >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Informatica per tutti clicca/ Informatics for everyone/click >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Radiocomunicazioni/Radio communication/scopri di più/Find out more

MappaTrasporti_IT

Com’è noto con la festa dell’Immacolata Concezione del prossimo 8 dicembre inizierà il Giubileo straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco per l’anno 2015/2016. Vediamo come si sta preparando la città di Roma ad accogliere i milioni di pellegrini previsti per questo evento straordinario. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che all’interno della città saranno enormemente favoriti gli spostamenti su rotaie rispetto a quelli su gomme. Infatti, aumenterà la frequenza delle corse dei treni che collegano l’Aeroporto di Fiumicino con il centro della città. I pullman turistici dovrebbero rimanere parcheggiati fuori dal centro storico e i pellegrini dovrebbero proseguire gli spostamenti utilizzando i mezzi pubblici in particolare le metropolitane di Roma. Se si arriva a Roma con i treni delle Ferrovie dello Stato, dalla Stazione Termini per arrivare alla Città del Vaticano Basilica San Pietro bisogna prendere la Metro Linea A direzione Battistini, scendere alla fermata: Ottaviano-Musei Vaticani e proseguire per 500 metri per Piazza San Pietro (10 minuti a piedi).Piazza_San_Pietro,_Citta_del_Vaticano
Dall’Aeroporto Leonardo da Vinci (Fiumicino) Treno Leonardo Express fino alla Stazione Termini e da qui seguire le stesse indicazioni per la metro Linea A
Dall’Aeroporto di Ciampino Pullman Terravision fino alla Stazione Termini e da qui seguire le stesse indicazioni per la metro Linea A. La corsa in taxi da entrambi gli aeroporti impiegano all’incirca quaranta minuti.
Inoltre l’Assessorato ai Lavori Pubblici, di concerto con l’Agenzia per Mobilità e l’Assessorato Trasporti e Mobilità, e in stretto raccordo con la Cabina di Regia del Giubileo, ove siedono Roma Capitale, Regione Lazio, Governo, Prefettura e Santa Sede, ha studiato percorsi pedonali che attraverseranno gran parte del centro storico, le zone circostanti alle Basiliche romane, quelle in prossimità di San Pietro e alcuni snodi nevralgici del trasporto pubblico, come stazioni ferroviarie e della metropolitana.
Sono stati individuati quattro itinerari, da San Giovanni In Laterano e Santa Maria Maggiore a San Pietro e viceversa.
Con questi interventi Roma modificherà le abitudini dei turisti e dei suoi cittadini, creando itinerari in grado di far scoprire, in piena sicurezza, alcuni degli angoli più belli e spettacolari della  Capitale.
Saranno allargati i marciapiedi, rifatti gli attraversamenti pedonali, installati nuovi e moderni elementi che abbelliranno l’arredo urbano e faciliteranno l’orientamento di chi visita Roma.

Saranno inoltre realizzati percorsi e scivoli per i disabili in modo da eliminare il maggior numero di barriere architettoniche e rendere accessibile e moderna la nostra città.

Gli itinerari toccheranno, oltre alle Basiliche, le chiese di San Giovanni Battista dei Fiorentini, Santo Spirito in Sassia (Chiesa della Misericordia), San Salvatore in Lauro, Santa Maria in Vallicella, Chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini e attraverseranno luoghi di grande valore storico, artistico e archeologico.
Per via della Conciliazione, il progetto prevede il restringimento della carreggiata centrale con una corsia protetta e dedicata unicamente all’utilizzo pedonale.
In via di definizione ci sono differenti soluzioni per un nuovo arredo urbano con lo scopo di delimitare, proteggere e mettere in sicurezza tutti i nuovi percorsi pedonali. Arredi che contribuiranno a rendere la nostra città più bella, vivibile e godibile.

Primo e secondo itinerario “Cammino Papale”
È il percorso seguito per secoli dai Papi, specialmente in occasione della loro elezione. L’itinerario va dalla Basilica di San Giovanni in Laterano alla Basilica di San Pietro e viceversa, passando per il Colosseo. Presenta due varianti, una che passa da Via dei Banchi Nuovi (Chiesa S.Maria in Vallicella) e l’altra per Via dei Coronari (Chiesa S.Salvatore in Lauro).

Terzo itinerario: “Cammino del Pellegrino”
È l’itinerario tradizionale dei pellegrini dalla Basilica di San Giovanni a San Pietro e vicersa, passando per Via di San Paolo alla Regola e Chiesa della SS.Trinità dei Pellegrini.

Quarto itinerario: “Cammino Mariano”
È il cammino che porta dalla Basilica di Santa Maria Maggiore alla Basilica di San Pietro e viceversa, passando, tra l’altro per Via Urbana, Via dei Fori Imperiali e il Carcere Mamertino.