La percezione del tempo

Chi di noi non ha mai avuto l’esperienza di vivere dei minuti lunghissimi, di aver l’impressione che il tempo si fosse fermato, o al contrario, di sentire il tempo sfuggire, volare, e magare di provare rimpianto? Sono situazioni comuni alla vita di tutti, che ci provano come la percezione del tempo non sia quasi mai oggettiva, cioè corrispondente al movimento reale delle lancette dell’orologio, ma come invece sia spessissimo influenzata dai nostri stati d’animo e dai nostri atteggiamenti nei confronti di ciò che siamo vivendo. Lo studente che a scuola teme l’interrogazione e aspetta la fine dell’ora come la liberazione da un incubo, vivrà i minuti come eterni; così come la ragazza che aspetta l’appuntamento con l’innamorato, vive l’attesa come lunghissima, mentre il tempo che trascorrerà con lui sembrerà troppo breve, passerà in un attimo. Da cosa dipende tutto ciò ? Innanzitutto, come abbiamo già accennato, dipende dal nostro atteggiamento nei confronti di ciò che stiamo vivendo: se stiamo facendo una cosa che ci interessa, che attira la nostra attenzione, che ci piace, allora il tempo ci sembrerà breve, se al contrario ci annoiamo, facciamo cose che non destano un particolare interesse, o addirittura ci sono sgradevoli, il tempo sembrerà non passare mai, lo viviamo come molto più lungo di quanto non sia. Un altro fattore che influenza sulla percezione del tempo è l’attenzione che prestiamo al suo scorrere: maggiore è l’attenzione che prestiamo più l’intervallo di tempo ci sembra lungo. Ma quando ricorriamo col pensiero a periodi che ci sono sembrati lunghissimi mentre li viviamo, perché nessun avvenimento particolare era venuto a rompere la monotonia, ci sembrano nel ricordo molto più brevi; al contrario, un viaggio o una vacanza interessanti e piacevoli, vissuti come molto brevi, nel ricordo saranno molto più lunghi. Per cui, quasi paradossalmente possiamo dire che lavorando avendo molti impegni, ci accorciamo le giornate e ci allunghiamo la vita.

Dubai fire at ‘high-rise hotel Address

The celebrations for the New Year 2016 in Dubai were performed as planned despite last night a fire developed at the Hotel Address Dubai. The fire broke out on the 20th floor high-rise hotel, has since spread to much of the structure that is located near an area where he was preparing a big fireworks for New Year’s Eve of which Dubai is famous for its shows, like the world record two years ago.

Dubai incendio all’ hotel grattacielo Address

Le celebrazioni per il nuovo anno 2016 a Dubai si sono effettuate  così come programmate  nonostante ieri sera un incendio si è sviluppato all’Hotel Address di Dubai. L’incendio divampato al 20esimo piano dell’ hotel grattacielo , si è poi diffuso in gran parte della struttura che è situata nei pressi di un area dove si stava preparando un grande spettacolo pirotecnico per la notte di Capodanno di cui Dubai è  famosa , come quelli da record mondiale di due anni fa.

Regrettable phenomenon increasing the flight of pensioners

Translation writing photo highlights:Pensions INPS one in two is below one thousand euro per month

The drain phenomenon retired from Italy is growing rapidly. If the monthly allowance that takes INPS in Italy you can not even satisfy those who are the primary basic needs, many are pensioners who leave the country of origin to other places, to live a more dignified existence and enjoy what I have left to live in some earthly paradise at low cost.

Tenerife

As the Canaries that has become a favorite destination for tens of thousands of compatriots, where life is cheaper even in the most popular tourist resorts, and where there are mostly better living conditions.

gran-canaria

There are about 400,000 retirees in recent years, after a working life, they decided to leave Italy and move to other low-cost countries with better living conditions from climate perhaps enjoying the warm sun and clear sea. Just as the Canaries but also Morocco and Tunisia, and for those who dare more Panama, Ecuador and Malaysia.

 

Dubai and luxury cars.

Dubai the city of wonders of the emotion, the places from oriental perfumes heart of the UAE and the world famous for its wealth and luxury mansions, long a strange phenomenon occurs Ferrari, Porsche, Mercedes, Bugatti, Range Rover and other prestigious cars abandoned, often with the keys in the ignition, a kind of “insult to misery.”

2

Supercar abandoned in the parking lots of the city or at the airport, flooded by a layer of dust and forgotten by their owners, if they were objects of little value.

Car-of-luxury-abandoned-in-Dubai-6

The reason for this phenomenon is due to the fact that in the Arab fines or unpaid debts are punished with imprisonment, so the owners of these supercars fallen into disrepair for debts with banks or checks not covered prefer to leave their vehicles and run away before incurring criminal offenses.

Car-of-luxury-abandoned-in-Dubai-3 That’s one reason another explanation is that in a paradise like Dubai where wealth is overflowing and there is a car culture where the most recent model is considered the most beautiful owners leave their ultra-luxurious car,little used , covered with a thick layer Dust, in the airport parking lots or city streets. Car-of-luxury-abandoned-in-Dubai-1